2018 19 dicembre

Cani in auto: le regole secondo il codice della strada




Quando si trasportano dei cani in auto, è necessario rispettare determinati principi affinchè il viaggio si svolga in maniera confortevole. Ecco quindi quali sono gli aspetti da tenere in considerazione quando si trasportano dei cani in auto. Affinché i cani possano viaggiare comodamente e al contempo non rappresentare un pericolo per loro stessi come per il guidatore e gli altri passeggeri.


Consigli pratici
Inizia il periodo delle vacanze e si pone il problema di portare i cani in auto. E’ bene seguire determinate accortezze. Più del 19% dei cani che vengono portati in auto soffrono di mal di auto. Questo genere di disagio è peculiare dei cuccioli, ma è molto presente anche negli adulti. Gli spazi ristretti dell’auto non si confanno alle caratteristiche dei cani. Il mal di auto può molto spesso essere dovuto anche a traumi di carattere psicologico. I cani associano il viaggio in auto con la visita dal veterinario, che per quanto importante, per loro non è mai piacevole. Un primo consiglio utile che si vuole dare in questi casi è l’attenzione rivolta alla guida, che deve essere massima sempre, evitando frenate brusche e il più possibile le buche. Sono in vendita farmaci mirati per il mal di auto, procurarseli , ovviamente sempre con le dovute precauzioni , può tornare utile. Come pure fare attenzione al cibo da dare al cane prima di iniziare il viaggio, e ancora fare diverse soste per permettere al cane di recuperare il proprio equilibrio psicofisico. Tutto ciò pere evitare che il viaggio venga rovinato da un improvviso vomito del cane, una situazione spiacevole sotto tanti punti di vista.


Accessori auto
Tra gli accessori indispensabili quando si trasporta un cane in viaggio v’è di sicuro una piccola valigia, nella quale inserire tutto l’occorrente ad esclusivo uso del cane. Non possono mancare i farmaci del cane, e il libretto veterinario che permetta a tutti gli albergatori di tastare lo stato di idoneità e igiene del cane in questione. Per il trasporto del cane si può scegliere il trasportino o la gabbietta. Il cane non accetterà subito nell’uno e nell’altra, è importante quindi nei giorni precedenti al viaggio impiegare tempo per abituare il cane alla nuova abitazione da viaggio. Di trasportini ce ne sono di diversi tipi, anche pieghevoli, bisogna scegliere quello più adatto al cane. La gabbietta invece solitamente è fatta di materiale solido, come il metallo e il vimini con dei fori posti lateralmente.
Che si scelga il trasportino o la gabbietta è importante che il cane abbia la possibilità di sedersi e sdraiarsi, insomma di trovare una posizione comoda. Non può assolutamente mancare una ciotola d’acqua attraverso la quale il cane sia in grado di idratarsi. D’estate la disidratazione non è solo un problema degli uomini ma anche e soprattutto di animali come i cani.
Altro accessorio indispensabile è il pendente da collare, si tratta di un marchio di riconoscimento. Viaggiare d’estate pone il rischio che il cane si perda in zone che non conosce, in questi casi il pendente da collare  si può rivelare un vero e proprio oggetto salva vita.
Esistono delle borse da viaggio che si possono utilizzare per il trasporto dei cani. Molto spesso compagnie aeree e le stesse regole dei treni impongono esclusivamente questo tipo di trasporto. Tale trasporto deve essere comodo al punto da permettere ai cani di potersi sdraiare e sedersi comodamente e devono avere delle misure standard, necessariamente.
Un altro tipo di trasporto che può rivelarsi utile sono i passeggini per animali domestici, che si possono piegare e chiudere in maniera impermeabile. Molto utili in caso di intemperie o precipitazioni atmosferiche. Per cani di piccola e media taglia  si consiglia l’uso del trolly, un trasporto che è ben accetto sia sui treni che sugli aerei.


Cosa dice la legge
L’articolo 169 del Codice Della Strada sostiene che il trasporto di animali domestici è consentito solo nel caso sia di numero pari ad 1, in modo tale da non costituire un pericolo per il guidatore. Possono essere trasportati anche più animali domestici solo nel caso in cui vi sia l’opportuna rete a norma di legge che e pari la parte posteriore del baule della macchina dal resto dell’auto.
Attenersi alla legge significa che se si possiede un solo cane può essere posizionato a piacimento del conducente in ogni parte dell’auto, a condizione che non rappresenti un pericolo. Ad esempio il cane può essere tenuto anche davanti a fianco al guidatore, a condizione che non saltelli che non faccia movimenti bruschi ecc… Chiaramente si capisce che il cane più lo si abitua a stare in macchina meglio è.
Per il rispetto della legge si consiglia l’uso dell’imbracatura di sicurezza. Si tratta di un ulteriore strumento di sicurezza da attaccare alla tradizionale cintura di sicurezza , e che è stata congeniata solo ed esclusivamente per i cani e per la loro e altrui incolumità.
In alternativa all’imbracatura di sicurezza si può optare per il Kennel, un trasporto per cani creato per evitare traumi al cane in caso di urti, frenate brusche o incidenti. Ogni cane è diverso, e a seconda del carattere del cane alcuni preferiranno un tipo di protezione, altri ne preferiranno un altra.
Qualunque sia il tipo di trasporto del cane, è importante impiegare del tempo per abituarlo al trasporto, il cane all’inizio creerà delle difficoltà , ma con pazienza e soprattutto con la filosofia dei piccoli passi si abituerà al suo nuovo trasporto da viaggio. Allora si potrà viaggiare con il nostro migliore amico senza alcun problema.


Fonte: motori.quotidiano.net


 



IL NUOVO

IL NUOVO

Scopri le nostre auto nuove; siamo rivenditori VOLKSWAGEN e SKODA..

USATO DI QUALITA'

USATO DI QUALITA'

Parti alla grande con il nostro usato selezionato..

SERVIZI

SERVIZI

La vasta gamma di servizi che MAURIG ANTONINO snc può offrire per la vostra auto.