2019 23 gennaio

Come spannare i vetri in auto? 4 consigli per utilizzare al meglio il riscaldamento




Spannare i vetri dell'auto: chiunque si è trovato almeno una volta in questa situazione, tipica della stagione invernale e delle zone in cui gli sbalzi termici sono più significativi. Oggi, la maggior parte delle automobili è in grado di rimuovere quella fastidiosa e pericolosa condensa dai finestrini e dal parabrezza in breve tempo, anche se alcuni "trucchi" per sfruttare al meglio i sistemi di ventilazione continuano ad essere fondamentali per ridurre ulteriormente questo tempo di attesa.


Per questo motivo, e perché proprio in questi giorni gran parte del Vecchio Continente sta attraversando un periodo di clima particolarmente rigido, ecco alcuni consigli (che molti di voi sicuramente già conosceranno) per utilizzare al massimo potenziale il riscaldamento delle nostre auto, aumentando di conseguenza la sicurezza e il comfort.
Prima di tutto, è bene ricordare che il riscaldamento, a differenza dell'aria condizionata, non consuma carburante: questo perché per riscaldare l'abitacolo della vettura viene utilizzata l'acqua calda proveniente dal motore, acqua che ritorna a sua volta nel radiatore ad una bassa temperatura.


TEMPERATURA IDEALE: 21,5°C

21,5°C: questo valore, noto come "comfort temperature", è considerato l'ideale per viaggiare d'inverno. In presenza di vetture con il "clima" automatico, infatti, è il sistema a regolare la temperatura corretta all'interno dell'abitacolo, e soprattutto i flussi dell'aria. Negli impianti spesso metà dell'aria calda arriva dalla zona dei piedi ad una temperatura di circa 40°C, raffreddandosi mentre raggiunge la parte superiore del nostro corpo.


COME SPANNARE I VETRI?

Per rimuovere la condensa dai vetri nel minor tempo possibile, è consigliato accendere per un breve periodo l'aria condizionata e puntare le bocchette di aerazione verso il parabrezza e i finestrini laterali. 


MEGLIO NON COPRIRSI TROPPO ALLA GUIDA


Indossare i guanti può rappresentare una comodità indiscussa quando si rientra in auto dopo averla lasciata all'aperto per diverse ore, ma è bene ricordare che i guanti tendono a limitare la libertà di movimento delle mani. Naturalmente, se il clima è talmente freddo da ridurre la sensibilità alle mani, è bene indossare i guanti, ma solo fino a quando non si ripristina la sensibilità.
Allo stesso modo, anche indossare giubbini pesanti e sciarpe può limitare la nostra capacità di reazione in caso di manovre improvvise. E poi c'è il discorso dello sbalzo termico con l'esterno, inevitabile quando si viaggia indossando abiti pesanti anche quando la temperatura interna raggiunge i 21,5°C.



NON ABUSARE DEI SEDILI RISCALDATI


Un'altra soluzione per sentirsi subito a proprio agio una volta rientrati in un'auto fredda è quella di utilizzare i sedili riscabili. Nella maggior parte delle auto che li offrono (di serie o optional), questi sedili si riscaldano pienamente in circa 3 minuti, ripristinando fin da subito una buona sensazione di comfort e benessere. Mai esagerare con la temperatura: tenerli accesi troppo a lungo è sconsigliato dagli esperti, che suggeriscono di ridurne l'intensità nei minuti successivi alla partenza.



Fonte: hdmotori.it


 



IL NUOVO

IL NUOVO

Scopri le nostre auto nuove; siamo rivenditori VOLKSWAGEN e SKODA..

USATO DI QUALITA'

USATO DI QUALITA'

Parti alla grande con il nostro usato selezionato..

SERVIZI

SERVIZI

La vasta gamma di servizi che MAURIG ANTONINO snc può offrire per la vostra auto.