2019 8 gennaio

Multe salate in arrivo per chi usa il telefonino alla guida




Multa più salata, 165 euro, e meno cinque punti patente. Dal primo gennaio le sanzioni previste dal Codice della strada per chi utilizza impropriamente il telefonino mentre è alla guida di un veicolo sono state inasprite. In una settimana gli agenti della Polizia stradale di Udine hanno già pizzicato 8 conducenti con il cellulare in mano, nonostante la legge consenta di usarlo solo attraverso i sistemi vivavoce o con l’auricolare.


Controlli e multe
Tra il 31 dicembre e la giornata dell’Epifania gli agenti hanno controllato in varie località della provincia 819 veicoli e contestato 262 violazioni. Tale attività ha poi portato al ritiro di cinque patenti e di sette carte di circolazione. E sono stati 510 in tutto i punti detratti dalle patenti. Sette sono stati gli incidenti rilevati, di cui 4 con persone ferite.
È sempre stato messo in funzione l’etilometro per verificare che i pranzi e le cene tipiche delle festività natalizie non avessero avuto ripercussioni anche sul consumo dell’alcol. I conducenti fermati, comunque, si sono rivelati rispettosi della normativa.
Sono stati anche predisposti servizi in abiti civili per prevenire reati a danno dei viaggiatori di passaggio nelle aree di servizio autostradali. Nei prossimi giorni verranno effettuate verifiche mirate, in particolare, al settore del trasporto professionale di persone e di cose.


Niente assicurazione
Alcuni veicoli, inoltre, erano senza copertura assicurativa. E anche in questo campo – informano ancora dalla Sezione della Polstrada di Udine – ci sono novità. Dal 19 dicembre scorso, infatti, circolare senza assicurazione, comporta la decurtazione di 5 punti che, fino a poco tempo fa, non era prevista.
Più gravi anche le conseguenze per i recidivi, ovvero coloro che sono pizzicati per la seconda volta senza essere in regola con la copertura assicurativa nell’arco di un biennio. In quest’ultimo caso sono previsti il raddoppio della sanzione, la sospensione della patente e il fermo amministrativo del veicolo per 45 giorni.
Lo scorso anno la polizia stradale ha individuato 83 veicoli senza assicurazione. E nel 2017 i casi erano stati ancora più numerosi, in tutto 105.

Tanti senza cintura

Sono 33 le persone che sono state sorprese a circolare senza cinture, anche se l’obbligo è in vigore nel nostro Paese ormai da molti anni. E non di rado gli agenti notano che sui sedili posteriori ci sono bambini non assicurati con le cinture.

La dirigente
«Purtroppo – ha commentato la dirigente della polizia stradale di Udine Rita Palladino – ci sono ancora persone che non utilizzano le cinture di sicurezza. Forse non si rendono conto del fatto che, così facendo, potrebbero aggravare le conseguenze, dal punto di vista delle lesioni, di un eventuale incidente stradale. La multa prevista è di 83 euro. E poi c’è la decurtazione di cinque punti patente. Anche in questo caso, poi, se l’automobilista è recidivo nel biennio si vedrà sospendere la patente. L’augurio per questo 2019 appena iniziato – conclude – è che ci sia un maggior rispetto del Codice della strada in modo che la circolazione sia più sicura per tutti».—


Fonte: Messaggero Veneto 


 



IL NUOVO

IL NUOVO

Scopri le nostre auto nuove; siamo rivenditori VOLKSWAGEN e SKODA..

USATO DI QUALITA'

USATO DI QUALITA'

Parti alla grande con il nostro usato selezionato..

SERVIZI

SERVIZI

La vasta gamma di servizi che MAURIG ANTONINO snc può offrire per la vostra auto.