2018 11 ottobre

Ottobre: chiusure autostradali. Un riepilogo




Tanti lavori, tutti insieme, uno di seguito all'altro. E' come un grande puzzle l'intervento per la costruzione della terza corsia sulla A4, un puzzle le cui tesserine - apparentemente disordinate - vanno a posto tutte in volta. La differenza tra un puzzle e una serie di cantieri, però, è notevole :) e incastrare fra loro i lavori, dando continuità alle opere, ma anche tenendo conto dei disagi al traffico, delle tanto manifestazioni che caratterizzano il periodo autunnale, è un vero cubo di Rubik. I tecnici di Autovie Venete cercano di farlo e, consapevoli che eliminare i disagi è impossibile, li riducono davvero ai minimi termini. Sono le due settimane centrali di ottobre il periodo cruciale per i lavori in questa fase, caratterizzati da chiusure, scambi di carreggiata e risanamenti di pareti rocciose. Sempre utile un riepilogo delle attività principali:


Notte fra giovedì 11 ottobre e venerdì 12 ottobre:
Dalle 21,00 di giovedì 11 ottobre alle 6,00 del mattino di venerdì 12 ottobre: chiusa la rampa di entrata di Palmanova in direzione Venezia/Udine.
Dalle 22,00 di giovedì 11 ottobre alle 5,00 del mattino di venerdì 12 ottobrechiuso il tratto compreso fra l'interconnessione A4/A23 (nodo di Palmanova) e Latisana in direzione Venezia. Chiusa la rampa di San Giorgio di Nogaro, in direzione Venezia. Interdetta al traffico anche l'area di servizio di Gonars Nord dalle 19,00 di giovedì.
Chi proviene da Trieste ed è diretto a Venezia: dovrà uscire a Palmanova e seguire le indicazioni per la viabilità ordinaria e rientrare a Latisana. Chi proviene da Tarvisio ed è diretto a Venezia dovrà uscire a Udine Sud e proseguire per la viabilità ordinaria. Chi è diretto a Trieste non avrà alcun problema.


Notte fra venerdì 12 ottobre e sabato 13 ottobre:
Dalle 22,00 di venerdì 12 ottobre alle 6,00 del mattino di sabato 13 ottobre: chiusa l'entrata del nodo di Villesse in direzione A4 ? Venezia. Chiuso anche lo svincolo di uscita del nodo di Villesse per i veicoli che provengono da Udine/Venezia diretti a Gorizia. Dunque: chi proviene da Gorizia e da Villesse ed è diretto verso Udine e Venezia troverà la rampa di accesso alla A4 interdetta al traffico e dovrà, pertanto, proseguire per la viabilità ordinaria oppure dirigersi verso Trieste e rientrare al casello di Redipuglia. Chi arriva da Venezia, invece, non potrà uscire al casello di Villesse e accedere alla A34 in direzione Gorizia. Si consiglia quindi di uscire a Palmanova o a Redipuglia e di proseguire per la viabilità ordinaria. 

Infine: proseguono gli interventi per la messa in sicurezza delle pareti rocciose lungo l'autostrada A4 nel tratto compreso tra Redipuglia e Lisert in entrambe le direzioni. Un lavoro che rientra nel programma complessivo che Autovie Venete ha pianificato per tutte le scarpate e che, nei prossimi due anni, interesserà 22 punti per una superficie complessiva di 26 mila metri quadri. Dalla tarda serata di lunedì 15 fino al 31 dicembre le attività si concentreranno poco prima della barriera del Lisert sulla carreggiata est in direzione Trieste. 


L'intervento e la messa in sicurezza della circolazione:
Il tratto interessato in questa fase è lungo 500 metri e prevede la messa in sicurezza di 4.000 metri quadri di superficie di roccia. Si tratta di uno degli interventi più consistenti e delicati dell'intera operazione sulla quale Autovie ha investito circa 2 milioni di euro. A partire quindi dalle 23,00 di lunedì 15 all'una di notte di martedì 16 ottobre gli operai della Dolomiti Rocce 4.0 posizioneranno le barriere in calcestruzzo per la predisposizione del cantiere. In quelle due ore - fascia oraria scelta perché a minor flusso di traffico - si procederà solo sulla corsia di sorpasso. La corsia di marcia verrà riaperta subito dopo per poi essere richiusa dalle 9.30 di martedì 16 fino a tarda serata. Nei giorni seguenti, mercoledì 17 e giovedì 18 e così anche la settimana successiva da lunedì 22 a giovedì 25 - sempre dalle 9.30 fino a tarda serata - la corsia di marcia verrà interdetta al traffico e quindi la circolazione sarà deviata in quella di sorpasso. Questo per consentire agli operai e ai tecnici rocciatori di togliere le attuali reti di protezione, disboscare, ripulire dalla vegetazione e dai massi instabili l'intera parete, srotolare e fissare le nuove reti mettendo così in sicurezza l'intera area. Nei giorni successivi, da venerdì 26 ottobre, il traffico tornerà a scorrere anche sulla corsia di marcia. 


Fonte: quiautovie.autovie.it 


 



IL NUOVO

IL NUOVO

Scopri le nostre auto nuove; siamo rivenditori VOLKSWAGEN e SKODA..

USATO DI QUALITA'

USATO DI QUALITA'

Parti alla grande con il nostro usato selezionato..

SERVIZI

SERVIZI

La vasta gamma di servizi che MAURIG ANTONINO snc può offrire per la vostra auto.