2019 8 febbraio

Volkswagen Passat, evoluzione senza fine




Golf, Maggiolino e Passat sono tre nomi magici in casa Volkswagen poiché tutti insieme hanno contribuito a varcare la soglia degli ottantasei milioni di unità prodotte. Un percorso destinato a crescere con il prossimo contributo dell’ottava generazione della Passat che farà il suo debutto europeo all’imminente salone dell’auto di Ginevra per aprire poi la prevendita a maggio (l’arrivo nelle concessionarie tedesche è previsto per agosto).
 
L’operazione di lifting, estetico e tecnologico, vede i paraurti anteriore e posteriore e la calandra del radiatore, ridisegnati, la scritta Passat passare al centro della coda e la possibilità di scegliere tra quattro nuovi cerchi in lega da 17, 18 e 19 pollici.
 
Gli interni sono stati arricchiti da nuovi elementi decorativi e tessuti, i rivestimenti delle portiere sono stati ridisegnati, e sono nuove anche la strumentazione e il volante, mentre il vano portaoggetti nella console centrale ora offre la ricarica induttiva per smartphone una presa Usb Tipo-C.
 
Per soddisfare poi le orecchie degli appassionati di musica, la casa tedesca si è rivolta alla specialista danese Dynaudio che ha realizzato un sistema da 700 Watt di potenza con il migliore audio che si sia mai ascoltato in una Passat.
 
La gamma italiana della nuova Passat, berlina e Variant (station wagon), benzina e diesel, sarà articolata su tre allestimenti oltre alla versione “off-road” Alltrack e all’ibrida GTE a cui si aggiunge la Passat R-Line Edition, edizione limita per il lancio con esclusiva livrea Grigio Pietra di Luna e motore BiTDI da 240 Cv.
 
Le novità tecnologiche proposte dall’ottava generazione della Passat, anche se non evidenti, sono sicuramente di spicco e la vettura sarà la prima Volkswagen a potersi muovere praticamente nell’intero range di velocità (da 0 a 210 km/h) in modalità parzialmente automatizzata grazie alla presenza del Travel Assist e dei sistemi di assistenza alla guida più avanzati riuniti sotto la sigla IQ.Drive.
 
Altro debutto importante in casa Volkswagen che avviene sulla Passat è il volante capacitivo che registra il tocco del guidatore rappresentando così un’interfaccia interattiva con sistemi come il Travel Assist.
E poi ancora fa il suo esordio sulla Passat l’Emergency Steering Assist, sistema in grado di aumentare la sicurezza durante le brusche e improvvise sterzate, mentre la funzione di mantenimento della corsia Lane Assist è stata ottimizzata tramite l’adozione di una nuova telecamera multifunzione.
 
Come opzione all’impianto di illuminazione full led sono disponibili i fari a matrice di Led IQ.Light per una visione ancora più accurata, a tutto vantaggio del comfort e della sicurezza.
Da segnalare poi la terza generazione del sistema modulare di infotainment Mib3 e l’App Connect, l’interfaccia per l’integrazione di applicazioni per smartphone che offre per la prima volta in Volkswagen l’integrazione senza fili delle app per iPhone tramite Apple CarPlay wireless.
 
Inoltre, grazie a Mib3 e We Connect la Passat sarà sempre online, poiché i nuovi sistemi di infotainment sono dotati di serie di una Online Connectivity Unit con una scheda Sim integrata.
E per i possessori degli smartphone compatibili della Samsung c’è la possibilità di trasformare il dispositivo in una chiave mobile per aprire e avviare la vettura tramite connessione bluetooth.
 
In evidenza anche il nuovo Digital Cockpit che ha preso il posto del sistema precedente Active Info Display, proponendo le grafiche del display a contrasto elevato e dettagliate con le tre diverse configurazioni del display da 11,7″ che possono essere personalizzate con un solo comando dal volante multifunzione.
 
Le innovazioni tecnologiche hanno interessato anche i propulsori e la Passat GTE ora offre un’autonomia elettrica incrementata riuscendo a percorrere fino a 55 km secondo il nuovo ciclo Wltp (circa 70 km secondo il ciclo Nedc), quando viene utilizzata temporaneamente come veicolo a emissioni zero.
 
Grazie all’abbinamento tra il motore elettrico e quello turbo benzina (potenza di sistema 218 Cv/160 kW), la GTE  risulta particolarmente efficiente anche i lunghi viaggi e soddisfa già il valore limite della norma sulle emissioni Euro 6d in vigore dal 2021 sulle auto nuove.
 
Sempre sul fronte dei propulsori spicca il 2.0 TDI Evo di nuova generazione, un turbodiesel particolarmente efficiente da 150 Cv, con 10 g/km di emissioni di CO2 in meno rispetto al motore che equipaggiava il modello precedente.
La gamma dei propulsori offre la scelta tra tre motori a benzina TSI da 150, 190 e 272 Cv e tre Turbodiesel TDI da 120, 190 e 240 Cv. Da segnalare infine che tutti i motori TSI e TDI sono in linea con l’attuale norma sulle emissioni Euro 6d-Temp e tutte le nuove Passat con motore a benzina o diesel sono dotate di filtro antiparticolato. 


Fonte: repubblica.it/motori


 



IL NUOVO

IL NUOVO

Scopri le nostre auto nuove; siamo rivenditori VOLKSWAGEN e SKODA..

USATO DI QUALITA'

USATO DI QUALITA'

Parti alla grande con il nostro usato selezionato..

SERVIZI

SERVIZI

La vasta gamma di servizi che MAURIG ANTONINO snc può offrire per la vostra auto.